caffè e dolci: il caffè shakerato

in pochi giorni si è passati rapidamente dal tiepido clima primaverile al caldo sole tipicamente estivo e a più di una persona è venuta voglia di un caffè shakerato freddo al posto del classico espresso fumante. bevanda tipica di stagioni come la primavera e l’estate, il caffè shakerato è molto veloce da preparare, ma allo stesso tempo consente di assaporare l’aroma intenso del caffè. ci sono modi e ricette differenti per preparare questa bevanda, ma tutte hanno in comune una schiuma spumosa e compatta, del tutto simile a una crema. lo strato di caffè e quello di schiuma sono tutti da gustare!

ingredienti

100 g di caffè espresso

50 g di zucchero di canna liquido

250 g di ghiaccio

preparazione

come prima cosa, far raffreddare una coppa martini in cui servire successivamente il caffè shakerato inserendo al suo interno 50 g di ghiaccio. altrimenti, mettere in freezer alcuni minuti la coppa e si otterrà il medesimo risultato. prendere lo shaker e riempirlo con 8-10 cubetti di ghiaccio, unendovi lo zucchero liquido. quindi versare il caffè: è fondamentale versare per ultimo il caffè nello shaker per evitare che il calore del caffè sciolga il ghiaccio e determini una minore formazione della schiuma compatta che contraddistingue questa bevanda. una volta versato il caffè, richiudere in fretta lo shaker e agitare vigorosamente per una quindicina di secondi. adagiare sopra alla coppa inferiore dello shaker l’apposito colino per filtrare il caffè , oppure utilizzare un cucchiaino per bloccare il ghiaccio all’interno dello shaker. infine, versare il tutto nella coppa ormai fredda e gustare il caffè shakerato. e’ consigliato consumare il caffè shakerato appena preparato, in modo da apprezzarne al meglio l’aroma e gustarne la schiuma compatta che lo contraddistingue dalle altre bevande. a piacimento, si può aromatizzare il caffè shakerato con del liquore come il grand marnier o il baileys, da aggiungere nello shaker prima di versare il caffè, oppure si possono preparare delle varianti utilizzando buccia di limone, sciroppo alla vaniglia o cannella. spesso, in questi casi, si consiglia di mettere meno zucchero, altrimenti il caffè shakerato rischia di diventare troppo dolce.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *