caffè e musica: sanremo e le canzoni sul caffè

nelle scorse settimane abbiamo fatto una rapida panoramica sulla presenza del caffè in letteratura, scoprendo tante curiosità e aneddoti. ora concentriamoci sul rapporto tra il caffè e la musica, in particolare quella italiana. chi non è più giovanissimo ricorderà senza dubbio la canzone di gino paolo del 1961, dal titolo “in un caffè”. eccone alcuni estratti: “in un caffè coi camerieri maleducati per la prima volta noi ci siamo amati”, “…in un caffè senza neppure il portacenere t’ho sentita tremare e fremere per me”.

risalendo la linea del tempo e avvicinandoci ai giorni nostri, è doverosa la tappa al 2003, anno in cui alex britti partecipò al celebre festival di sanremo con la canzone “7000 caffè”, classificandosi al secondo posto nella sezione campioni dietro ad alexia e al suo brano “per dire di no”. i passaggi salienti: “7000 caffè, li ho già presi perché sono stanco di stare al volante e vorrei arrivare entro sera da te”, “…7000 caffè, è l’effetto che ho quando arrivo al portone e ti vedo gridare con gli occhi il mio nome perciò”, “…ho bisogno di te come l’acqua il caffè come un mondo che gira e che, amore se non vuoi, non finirà mai”, “…tu non ci crederai indovina che c’è ho trovato una tazza con l’ultimo dei 7000 caffè”, “…non so bene cos’è forse i troppi caffè ma stanotte non riesco a dormire e l’amore lo faccio da me”.

solo qualche anno fa, invece, malika ayane ha interpretato una cover del brano “cosa hai messo nel caffè?”, brano pubblicato nel lontano 1969 da riccardo del turco, durante la serata sanremo story del festival di sanremo 2013. ancora una volta, la bevanda preferita di milioni di persone è protagonista: “perché non vieni su da me, saremo soli io e te, ti posso offrire un caffè, in fondo che male c’è”, “… ma cosa hai messo nel caffè che ho bevuto su da te? c’è qualche cosa di diverso adesso in me”.

dello stesso anno, il brano “ninna nanna del chicco di caffè” pubblicato nella raccolta “le più belle canzoni per bambini”. il ritornello fa così: “…7 le scodelle sulla tavola del re, ninna nanna mamma c’è n’è una anche per te dentro cosa c’è solo un chicco di caffè”.