caffè e viaggi: un caffè a Vienna

sotto le feste, visitare vienna è un’esperienza indimenticabile. il natale e il capodanno in austria sono molto suggestivi, perché viene creata un’atmosfera magica, in cui luci, colori e sapori si fondono insieme. nei numerosi mercatini di natale tipici di vienna non ci sono solamente souvenir per i turisti, ma anche casette in legno che preparano cibi prelibati e bevande calde della tradizione. wurst, biscotti di pan di zenzero, zucchero filato e caldarroste, ma anche punch, vin brulè e caffè. avete capito bene, caffè. a vienna il caffè è una bevanda amatissima, con radici lontane. stando a una vecchia leggenda, la vita dei viennesi è cambiata radicalmente nel 1683, con la vittoria della battaglia di vienna contro i turchi ottomani. georg franz kolschitzky, un ufficiale polacco, ebbe un ruolo fondamentale in questa storica impresa militare, ma non solo. grande conoscitore delle tradizioni orientali, kolschitzky si accorse che durante la ritirata i turchi lasciarono a vienna mezzo migliaio di sacchi di caffè, una bevanda ben nota agli stessi turchi, ma ancora semi-sconosciuta in europa. diventato un eroe nazionale, l’ufficiale seppe fare buon uso della sua scoperta e dopo la guerra aprì il primo storico caffè di vienna, l’hofzur blauen flasche, la casa della bottiglia blu. il successo fu oltre le più rosee previsioni, tanto da modificare le abitudini dei viennesi e da essere tramandato anche nei secoli successivi. basti pensare che a kolschitzky venne dedicata prima una via e poi una statua, quest’ultima in occasione del bicentenario della battaglia. una statua particolare, in cui l’ufficiale polacco viene raffigurato sì con l’uniforme e le armi, ma anche con un copricapo esotico e, in particolar modo, con la caffettiera e un vassoio con le tazzine.

nel corso degli anni, sono svariati i tipi di caffè viennese realizzati. vi proponiamo un decalogo di bevande da non perdere:

1. mokka. caffè nero, simile ad un espresso italiano.

2. brauner. caffè macchiato.

3. melange. realizzato con caffè espresso, latte e schiuma di latte. simile ad un cappuccino. in versione più leggera, con una quantità maggiore di latte, è chiamato verkehrter (lo sbagliato), mentre la versione imperiale è il kaisermelange, con tuorlo d’uovo, miele e brandy o cognac.

4. kapuziner.  caffè con l’aggiunta di poche gocce di panna, che gli fanno assumere il colore del saio dei frati cappuccini. tonalità ancora più chiara, si può trovare anche il franziskaner: un melange con l’aggiunta di panna montata.

5. fiaker. caffè lungo, con poco zucchero e un goccio di brandy alla ciliegia oppure rum. di natura simile l’einspänner, corto e ricoperto da uno strato di panna; servito in un bicchiere alto.

6. kaffe mit schlagobers. caffè con la panna, servito in una tazzina.

7. maria theresia. caffè corretto con liquore all’arancia. prende il nome da un’imperatrice austriaca.

8 . türkischer. caffè turco, non filtrato e spesso accompagnato con il lokum, un tipico pasticcino della turchia.

9. kosakenkaffee. caffè servito in un bicchiere, con zucchero liquido, vino rosso e vodka.

10. pharisäer. caffè con rum, panna e una spolverata di cacao.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *